Aspic di frutta con agar agar

La ricetta di Aspic di frutta con agar agar qui di seguito esposta, non prevede l’utilizzo di zucchero e vi assicuro che è comunque piacevole, fresca e dolce da assaporare con queste alte temperature di luglio 2015. L’Aspic di frutta con agar agar è un composto gelatinoso, fatto con una polvere ricavata dal trattamento dell’alga laminaria, molto proteica e rinfrescante per l’intestino. La frutta viene leggermente cotta, e questo porta benefici all’apparato digerente in quanto il calore del fuoco rende la frutta più digeribile ed assimilabile. Del resto in molte parti del nostro mondo conosciuto si mangia spesso la frutta cotta e con diverse modalità di cottura, dalla frittura al forno e altre ancora. Del resto c’è da chiedersi come mai tante culture diverse nel mondo non usano il “crudo”. E’ vero che, in particolare i centrifugati di verdura, ci aiutano a recuperare vitalità, ma da li a farne uno stile a tavola ce ne passa. Ci sono per esempio modalità alternative per non cucinare la verdura ma allo stesso tempo per renderla più digeribile con la pressatura, oppure la scottatura altra tecnica molto interessante.

Affronteremo meglio tutte queste tematiche durante i corsi di approfondimento in cucina.

Ingredienti:

  • agar-agar (alga laminaria)  con proporzione di 3 cucchiai ogni 1,5 Lt di liquido utilizzato;
  • frutta di stagione, in estate possiamo fare un misto fra melone e albicocche o albicocche e pesche o melone e pesche;
  • buccia di limone a pezzettini, stabilizzante dei diversi sapori;
  • succo di mela 1 Lt;
  • acqua 500 ml;
  • un pizzico di sale che ci aiuterà a stabilizzare il sapore dolce.

Proporzioni:

2/4 di cibo solido

1/4 di liquido

1/4 di aria rappresentata dal fuoco

Procedimento:

Tagliare a pezzettini la frutta scelta e mescolarla con la buccia del limone tagliata a listarelle sottili, si può anche utilizzare l’apposita grattugia se si vuole un taglio più sottile. Scaldare un poco l’acqua assieme al succo di mele e poi aggiungere 3 cucchiai di agar agar; quando l’acqua avrà raggiunto il bollore aggiungere la frutta e un pizzico di sale facendo cucinare 2 minuti, mescolare e versare in contenitori di vetro o ceramica e fare raffreddare, poi possiamo coprire e mettere in frigo avendo cura di mangiare l’Aspic di agar agar non troppo freddo. E’ buona norma lasciarlo fuori dal frigo almeno una ventina di minuti prima di mangiarlo.

Avrete così a disposizione un gustoso dolcetto senza zuccheri aggiunti, con proprietà rinfrescanti.

Buon appetito con Più Energia in Cucina………